Douglas 2 ¾ HP 350 cc

Categoria:archivio moto

Anno: 1916
Prezzo: Venduta
Condizioni veicolo: Restaurato
bretti
Douglas era un costruttore di motociclette britannico dal 1907 al 1957 con sede a Kingswood, Bristol, di proprietà della famiglia Douglas, e noto soprattutto per le sue moto bicilindriche con motore a cilindri opposti orizzontalmente e come produttori di macchine per speedway. La società costruì anche una gamma di auto tra il 1913 e il 1922. I fratelli William e Edwin Douglas fondarono la Douglas Engineering Company a Bristol nel 1882. Inizialmente facendo lavori di fabbro, progredirono nel lavoro di fonderia. La Light Motors Ltd. di Joseph F. Barter era uno dei clienti di Douglas. Barter costruì un motore a ciclomotore monocilindrico tra il 1902 e il 1904; ha quindi sviluppato il sistema di motori per biciclette Fée. Il motore Flat-Twin da 200 cc della Fée è stato montato in linea con il telaio, utilizzando una trasmissione a catena a un albero secondario inferiore (con frizione); questo ha poi utilizzato una cinghia di trasmissione per alimentare la ruota posteriore della bicicletta. Barter ha fondato la Light Motors Ltd. per costruire il sistema Fée. La produzione iniziò nel 1905; Il nome della Fée fu anglicizzato a Fata poco dopo. Nel 1916 la rivista The Motor Cycle dichiarò che la Fée del 1904 era il primo motore per motocicli bicilindrici, di cui vi erano state molte copie. Douglas realizzò fusioni per la Light Motors e rilevò i diritti di produzione quando la Light Motors cessò l'attività nel 1907. Dal 1907 fu messa in vendita una versione Douglas da 350 cc, simile alla Fata con il motore in linea montato in alto nel telaio, ma senza il contralbero comandato dalla catena al di sotto e con trasmissione finale della cinghia. Intorno al 1911 il telaio fu modificato per abbassare il motore e nel 1912 le valvole di ingresso automatiche furono sostituite da valvole azionate meccanicamente. Durante la prima guerra mondiale Douglas era un importante fornitore di motocicli, realizzando circa 70.000 motociclette per uso militare. In una recensione del 1916 di motori bicilindrici piani nella rivista Motor Cycle sono elencati due modelli di motori Douglas. Il 2.75 CV (350cc) con alesaggio da 60,5 mm e corsa da 60 mm, con le valvole posizionate fianco a fianco sul lato del motore. L'altro motore era il flat twin da 4 CV (544cc) con alesaggio da 72 mm e corsa da 68 mm. Una delle differenze significative con questo motore più grande era l'olio è stato portato nella coppa e fornito dalla pompa a cuscinetti e cilindri. Il pozzetto aveva una finestra di vetro per ispezionare il livello dell'olio. Le valvole erano posizionate fianco a fianco sopra i cilindri. Un terzo motore era il Williamson Flat Twin prodotto da Douglas con ciclomotori in mente, ma prodotto per la Williamson Motor Company da utilizzare nei loro motocicli dal 1912. Si trattava di un motore da 8 CV di 964 cc, 85 mm di alesaggio e 85 mm di corsa. Inizialmente raffreddato ad acqua, dal 1913 era disponibile anche con raffreddamento ad aria. Negli anni '20, Douglas costruì i primi freni a disco e aveva un Royal Warrant per la fornitura di motociclette ai principi Albert e Henry. Anche le motociclette Douglas sono diventate popolari nelle corse su sterrato. Il modello RA del 1923 con freni a disco è stato inizialmente favorito e questo ha spinto Douglas a costruire specifici modelli di pista di terra. Questi modelli di motocicletta furono gradualmente aumentati in dimensioni e potenza con motori da 500 cc e 600 cc montati sui modelli DT5 e DT6 Dirt Track alla fine degli anni '20 e all'inizio degli anni '30. I motori avevano teste semisferiche e un albero a gomiti forgiato corto e corto. Hanno dominato le gare su strada sterrata per circa tre anni. Nel 1929, l'anno di corse su terra di maggior successo, furono vendute 1.200 motociclette in Dirt Track. L'Endeavour, un modello di trasmissione con albero da 494 cc (30,1 cu), uscì nel 1934. Questo fu di nuovo un gemello piatto, ma per la prima volta Douglas lo montò sul telaio anziché in linea. Come altre società dell'epoca, stavano lottando e tentando di diversificare in altri modi di trasporto. Nel 1935 furono rilevati da BAC, Bond Aircraft and Engineering Company. La produzione di motociclette continuò nella seconda guerra mondiale e fu estesa ai generatori. Nel 1948, non molto tempo dopo la guerra, Douglas fu di nuovo in difficoltà e ridusse la sua produzione ai modelli bicilindrici piani da 350 cc. Il primo di questi modelli designò il T35 fu uno dei primi motocicli di produzione per esser equipaggiato con sospensione posteriore (oscillazione di braccio) unica in quello che il mezzo di primavera fu una barra di torsione longitudinale. La libellula Douglas da 350 cc del 1955 fu l'ultimo modello prodotto; curiosamente, sebbene un piatto-gemello, ebbe l'azionamento posteriore di catena piuttosto che un azionamento di albero discutibilmente più adatto. La Westinghouse Brake and Signal Company Ltd acquistò Douglas e la produzione di Douglas Motorcycles terminò nel 1957. Douglas continuò ad importare scooter Vespa nel Regno Unito e successivamente a importare e assemblare motociclette Gilera. Douglas ottenne una significativa attenzione nel 1932-1933 quando Robert Edison Fulton, Jr. divenne il primo uomo conosciuto a circumnavigare il globo su un bicilindrico Douglas da 6 cavalli equipaggiato con pneumatici per automobili. Fulton ha continuato a scrivere un libro sulla sua avventura intitolato "One Man Caravan".







Richiedi maggiori info:


Name

E-Mail

Message

I agree privacy law italian Art. 13 DL 196/2003