HIRSCH BERLIN 350cc

Categoria:archivio moto

Anno: 1923
Prezzo: Venduto
Documenti: Tedeschi
Condizioni veicolo: Restaurato
bretti
La Hirsch di Berlino  stata, come la Bekamo e la HOCO della Hohmeyer di Amburgo, una moto eccezionale per quei tempi. Tutti e tre aziende decisero di costruire il telaio principale in legno di frassino. Il telaio Hirsch consisteva di un asse di legno di frassino spesso 25mm  e largo 200 mm, che arrivava dalla testa di controllo fino al supporto asse posteriore. L asse era tagliato posteriormente per alloggiare la ruota. La Hirsch ha prodotto 2 modelli durante la sua attivita di breve durata, difatti la fabbrica  stata solamente aperta dal 1923 al 1924. La sede era a Berlino in Ackerstra e 55. La produzione non ha raggiunto grosse cifre e ha detta dello scrittore del libro motorrad aus Berlin e di diversi musei tedeschi, Questo  l unico modello sopravvissuto fino ai giorni nostri. La produzione consisteva in 2 modelli, una moto leggera con motore due tempi da 137 cc e l altro modello montava l allora famoso motore Bosch Douglas-SV stazionario. Il motore Bosch veniva costruito dalla Stockdorfer Motorenwerke AG in Stockdorf vicino Monaco. Questo modello montava ruote da 26 pollici Entrambi i modelli montavano il caratteristico telaio in legno di frassino. La Hirsch ebbe una brillante idea di montare il motore Bosch su una moto, esempio seguito anche dalla Victtoria  e da altre case tedesche di quei anni come la D rad e la Bison. L'esempio del motore boxer Douglas era seguito da molte fabbriche anche fuori della Germania; In Inghilterra infatti troviamo lo stesso concetto motoristico, ed anche sull italiana Fongri. L'idea di girare il motore di 90 gradi fronte marcia verra' poi alla BMW, mettendo le basi per una lunga carriera del motore boxer.



Richiedi maggiori info:


Name

E-Mail

Message

I agree privacy law italian Art. 13 DL 196/2003