Malaguti gran sport GT lusso 50

Categoria:moto d'epoca

Anno: 1973
Prezzo: 1.350 Euro
Documenti: Librettino originale
Condizioni veicolo: Conservato
bretti
La Malaguti è stata una casa motociclistica italiana presente sul mercato dal 1930 e che, sin dalla fondazione, mantenne il carattere di un'azienda a conduzione familiare. Ancora nel 2010 era gestita dai nipoti del fondatore. Aveva sede a San Lazzaro di Savena e con stabilimento a Castel San Pietro Terme, entrambe località della provincia di Bologna. Il 31 ottobre 2011 l'azienda ha definitivamente terminato l'attività di costruttore motociclistico, dopo aver sospeso la produzione in aprile Nata nel 1930 a Bologna come rivendita e officina riparazioni per biciclette grazie a Antonino Malaguti, un ventiduenne che a metà degli anni venti era stato una giovane promessa del ciclismo, la Malaguti divenne ben presto costruttrice di velocipedi con una produzione apprezzata, anche se limitata all'ambito felsineo. Scampata ai bombardamenti della seconda guerra mondiale, l'azienda riprese immediatamente la produzione e, data l'enorme richiesta di mezzi di locomozione del dopoguerra, nel 1949 iniziò a costruire un economico bicimotore con telaio a trave centrale di chiara derivazione ciclistica, dotato di trazione a rullo con motore Mosquito. In una lenta e costante evoluzione, lo stesso telaio venne dotato di sospensioni anteriori e posteriori, freni a tamburo, capiente serbatoio e motore a due tempi 49 cm³ della tedesca Espress Werke, completando la metamorfosi con i ciclomotori "Express" ed "Express Sport", messi in vendita nel 1957. Fino alla prima metà degli anni sessanta la produzione Malaguti era diretta esclusivamente a ciclomotori economici destinati al trasporto di cose e persone, ma il boom economico e la motorizzazione di massa imposero la costruzione di ciclomotori per uso ludico, da parte dei quattordicenni. Nel 1963, dopo aver concluso un contratto di fornitura con la Motori Franco Morini, viene presentato il ciclomotore sportivo 50 Gransport che ottiene un buon successo di vendite, particolarmente sul mercato francese dove è proposto con la denominazione 50 Olympique. Nella seconda metà degli anni sessanta alla rinnovata versione del 50 Gransport, dotata di vistoso doppio tubo di scarico bilaterale, viene affiancato il modello 50 Roncobilaccio, uno dei primi ciclomotori italiani da fuoristrada. Nei decenni successivi videro la luce altri modelli dal buon successo commerciale come il Fifty del 1974, uno dei tuboni di maggior successo; nel 1985 venne presentato il Malaguti Runner 125 una motocicletta enduro.







Richiedi maggiori info:


Name

E-Mail

Message

I agree privacy law italian Art. 13 DL 196/2003